Pescara: tentata rapina in tabaccheria, due arresti

Pescara: tentata rapina in tabaccheria, due arresti da parte dei carabinieri nei confronti di due noti pregiudicati del posto.

Nella mattinata di ieri i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Pescara hanno tratto in arresto Simone Silvetti, 32enne e Juan Manuel Castro, 39enne, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio. I Carabinieri, operanti in abiti civili, mentre percorrevano questo Corso Vittorio Emanuele II, hanno notato nei pressi di una tabaccheria lì ubicata, un ciclomotore con due persone a bordo, transitare a bassa velocità dinanzi all’esercizio. I militari, insospettiti dalla presenza dei due e notato che la targa del mezzo era stata falsificata con del nastro adesivo, intervenivano nel tentativo di fermare il ciclomotore e procedere all’identificazione dei due giovani i quali, tuttavia, vistisi intercettati, si davano alla fuga in direzione del lungomare adriatico, percorso in alcuni tratti anche contromano. Dopo un articolato inseguimento i malviventi venivano fermati e, sottoposti a perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di una pistola semiautomatica cal. 9 con matricola abrasa, colpo in canna e munizionamento di 5 cartucce; un coltello a serramanico e materiale vario per il travisamento costituito da occhiali, sciarpe e berretti. Gli stessi, venivano pertanto tratti in arresto in flagranza dei reati di tentata rapina, porto in luogo pubblico di arma clandestina e resistenza a pubblico ufficiale ed associati, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, presso la Casa Circondariale di Pescara.

Sii il primo a commentare su "Pescara: tentata rapina in tabaccheria, due arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*