Pescara: targhe alterne al via, istruzioni per l’uso

Pescara: targhe alterne dal 12 gennaio, martedì e giovedì, fino a marzo. Tolleranza zero da parte del Comune che con questo provvedimento cerca di contrastare lo smog alle stelle soprattutto dell’ultimo periodo.

Targhe alterne a Pescara, istruzioni per l’uso dal vice sindaco Enzo Del Vecchio: si tratta di una misura adottata dall’amministrazione comunale, al termine della riunione di ieri con associazioni, ambientalisti, sindacati e ovviamente gli amministratori pubblici, per fronteggiare l’inquinamento atmosferico, soprattutto le polveri sottili alle stelle nell’ultimo periodo, complici l’assenza di precipitazioni e l’alta pressione. Anche se nei prossimi giorni è previsto l’arrivo della pioggia, il Comune di Pescara mette a punto iniziative anche drastiche per ridurre le Pm10, le polveri sottili dannose per la salute dei cittadini. E proprio ai cittadini, l’amministrazione comunale chiede la massima collaborazione e un’inversione di rotta, utilizzare l’automobile il meno possibile, prediligere i mezzi pubblici, la bicicletta o… i propri piedi. Ricapitolando: partenza delle targhe alterne dal 12 gennaio fino a marzo, il martedì potranno circolare le targhe pari, il giovedì le dispari. L’area interessata sarà tutta la città. Gli orari in cui non si potrà circolare: dalla 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 Per i trasgressori è prevista una multa di 164 euro, ridotta a 114.80 se si paga entro 5 giorni dalla notifica. Sono interessati ai divieti tutti i veicoli a motore, compresi moto e ciclomotori. Inoltre, un’ordinanza del sindaco Alessandrini prevede l’abbassamento di un grado del riscaldamento delle private abitazioni. E a primavera si studierà la pedonalizzazione della riviera che potrebbe essere effettuata già nella prossima estate. Ci sarà una vera e propria campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini, per l’utilizzo dei mezzi pubblici, e si sta verificando la possibilità di ridurre il costo del biglietto, ma anche si potenzierà il trasporto su ferro, grazie alla ex Sangritana. Al momento, Del Vecchio precisa che non è previsto un aumento della tariffa dei parcheggi a pagamento, anche se in futuro poi si vedrà. Tolleranza zero da parte del Comune di Pescara, per fronteggiare lo smog, l’inquinamento atmosferico i cui dati registrati dalla Arta, l’Agenzia per la Tutela dell’Ambiente, sono preoccupanti. Nelle prossime ora tutte le informazioni potranno essere reperite sul sito del Comune di Pescara e sulla Pagina Facebook.
ECCO L’ORDINANZA INTEGRALE – CLICCA PER SCARICARE

 

TUTTO sulle targhe alterne qui.

Servizio sulle istruzioni per l’uso sulle targhe alterne a Pescara:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: targhe alterne al via, istruzioni per l’uso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*