Pescara: stop ai ciclisti indisciplinati

Giro di vite della Polizia municipale di Pescara contro i ciclisti che percorrono la riviera, fuori dalla pista ciclabile. Multe per gli indisciplinati.

Una cattiva abitudine che in molti non vogliono perdere a Pescara quella di andare in bicicletta sui marciapiedi della riviera e non sulla pista ciclabile. Si rischia una multa di 25 euro che viene ridotta a 17 euro e 50 centesimi se si paga entro 5 giorni. Soltanto nella giornata di ieri sono state elevate 21 sanzioni nei confronti dei trasgressori. Il comandante della Polizia municipale Carlo Maggitti ricorda che negli ultimi due anni in città si sono verificati 130 incidenti stradali in cui sono rimasti coinvolti ciclisti con 109 feriti ed una vittima. Dopo i controlli sulle soste selvagge nelle aiuole cittadine ora un altro fenomeno da combattere è quello dei ciclisti che vanno in bici sui marciapiedi. Con la telecamera del tg8 questa mattina abbiamo filmato persone di tutte le età che erano a bordo di bici sui marciapiedi e alla guida con una sola mano sul manubrio perchè con l’altra stavano usando il telefonino. Insomma distrazioni che possono mettere a repentaglio la vita propria e quella di chi ha la sfortuna di trovarsi in strada in quel momento.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: stop ai ciclisti indisciplinati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*