Pescara: Pettinari fa il presidio da solo contro lo spaccio di droga

pettinari1

Pescara: il vice presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo, Domenico Pettinari, farà, da oggi in poi, un presidio fisso per “disturbare lo spaccio della droga” nelle zone più calde della città.

Pettinari e il Movimento 5 Stelle, più volte sono scesi in strada per denunciare lo stato di degrado di alcune zone di Pescara dove tra spaccio di droga e criminalità, i cittadini per bene che vi abitano hanno paura. Torna a chiedere quattro presidi fissi di polizia e, finché non ci saranno, ha già detto, come oggi, farà dei presidi, lui stesso, nelle aree più difficili della città, ad esempio al Ferro di Cavallo. In particolare, stamani, in via Lago di Borgiano, Pettinari si è piazzato per un’ora e mezzo di fronte alle palazzine Ater sgomberate da tempo, divenute, ha detto, il luogo dove i malviventi nascondono droga. In questo modo, il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle vuole “disturbare” lo spaccio e i guadagni illeciti, mettendoci la faccia, con coraggio. Si piazzerà davanti alle abitazioni dove vivono gli spacciatori, precisa. Tornando a chiedere più presenza delle forze dell’ordine e anche l’esercito.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Pescara: Pettinari fa il presidio da solo contro lo spaccio di droga"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*