Pescara: sospesa la licenza ad un circolo privato

misitifrancesco

Il questore di Pescara Misiti ha sospeso la licenza per 30 giorni ad un circolo privato che si trova nel quartiere di Rancitelli.

Il questore di Pescara, Francesco Misiti, ha disposto la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per 30 giorni nei confronti di un circolo privato che si trova in zona Rancitelli ed è frequentato da pregiudicati e da minorenni. Il provvedimento nei confronti dell’attività,è stato assunto ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Tulps).

In una nota della Questura si legge che “In più occasioni all’interno del circolo sono state identificate persone con precedenti di polizia e pregiudizi penali. L’attività era già monitorata dalla Polizia, poiché ritenuta luogo di aggregazione di pregiudicati. All’interno del circolo, dove ci sono sistemi per il cosiddetto gioco a distanza, è stata accertata, tra l’altro, la presenza di minori, accompagnati dai genitori, nonostante la legge lo vieti. Contestati anche infrazioni amministrative e illeciti penali. Il provvedimento ha la natura di intervento cautelare, con finalità di prevenzione di fronte ai pericoli che possono minacciare l’ordine e la sicurezza pubblica: è teso a produrre l’effetto della tutela di beni giuridici fondamentali, mediante l’interruzione di aspetti devianti e determinando la rottura di circuiti pericolosi per la sopravvivenza dei valori posti a fondamento della Carta Costituzionale”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: sospesa la licenza ad un circolo privato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*