Pescara: sorteggi per scegliere gli scrutatori

Sorteggi per scegliere gli scrutatori a Pescara: le richieste del Movimento 5 Stelle che denuncia scelte clientelari e chiede trasparenza.

“La scelta degli scrutatori delle sezioni elettorali deve avvenire tramite sorteggio per garantire trasparenza, correttezza, indipendenza e rotazione “ : lo chiedono i consiglieri comunali di Pescara del Movimento 5 Stelle insieme al capogruppo del Movimento al Comune di Montesilvano Cristhian Di Carlo e ai parlamentari Andrea Colletti e Gianluca Vacca, in linea con i pentastellati di altri comuni abruzzesi. Non si placa la polemica sull’inserimento del nome della figlia del vice sindaco Enzo Del Vecchio nella lista degli scrutatori scelti in occasione del prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre. Il capogruppo del M5S Enrica Sabatini ha detto che ” si è creato un sistema di destra e di sinistra che porta avanti scelte clientelari”. La mozione presentata dal Movimento il 24 ottobre, annuncia il capogruppo Sabatini, sarà all’ordine del giorno del consiglio comunale in programma il 24 novembre. In essa si chiede che nella scelta degli scrutatori si tenga conto di alcuni requisiti come l’essere disoccupati, inoccupati, studenti under 30 anni senza lavoro, persone appartenenti a fasce di reddito basso. I pentastellati chiedono “scelte etiche e che vengano bandite una volta per tutte le lottizzazioni della politica” .

Sii il primo a commentare su "Pescara: sorteggi per scegliere gli scrutatori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*