Pescara: scoppia una bombola, magazzino distrutto

A Pescara momenti di paura, oggi pomeriggio per un incendio che ha distrutto un magazzino dopo lo scoppio di una bombola di gas.

Sfiorata la tragedia oggi pomeriggio a Pescara in un magazzino di via Acquacorrente, dove, forse a causa del malfunzionamento dell’impianto elettrico di un compressore, un incendio ha distrutto i locali dopo lo scoppio di una bombola di gas, fortunatamente quasi vuota. L’intervento di due squadre dei Vigili del Fuoco dal capoluogo adriatico e da Montesilvano ha consentito di domare il rogo prima che le fiamme raggiungessero una cabina elettrica adiacente e i muri esterni di una palazzina a pochi metri. Illeso il proprietario del magazzino, un anziano di  78 anni che si trovava all’interno e che ha avuto la prontezza di abbandonare il locale, dopo avere tentato di spegnere le fiamme con un estintore. Sul posto anche i carabinieri e i sanitari del 118.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: scoppia una bombola, magazzino distrutto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*