Pescara: rubavano motorini con “spadino”, arrestati in flagrante

La scorsa notte il  personale della Squadra Volante della Questura ha sorpreso 2 giovani con casco calzato che stavano armeggiando su un motorino,  alla vista della Volante i due si sono dati alla  fuga.

Uno dei due veniva bloccato e poi identificato per minorenne pescarese 17enne, e trovato in possesso di un grimaldello comunemente chiamato “spadino” utilizzato per forzare i nottolini d’accensione dei ciclomotori. Il motorino, già forzato e danneggiato veniva sottoposto a sequestro, vista l’impossibilità di rintracciare tempestivamente il proprietario. A pochi metri di distanza i poliziotti hanno rinvenuto  un altro ciclomotore privo di chiavi, danneggiato nel nottolino ed ancora acceso. Immediati accertamenti di polizia giudiziaria hanno consentito di appurare che il secondo ciclomotore era stato rubato in nottata presso la via Nicola Fabrizi. Il proprietario, ancora non accortosi dell’accaduto, è stato avvisato  dalla polizia . Oltre al ciclomotore, la polizia gli ha restituito anche il casco, precedentemente calzato dal minorenne bloccato. La Squadra Volante, pertanto, ha tratto in arresto in flagranza di reato il  17enne per furto aggravato associandolo al CPA de l’Aquila a disposizione dell’Autorità Giudiziaria minorile.

Sii il primo a commentare su "Pescara: rubavano motorini con “spadino”, arrestati in flagrante"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*