Pescara: riapre via del Santuario, lavori in altre vie

Da oggi riapre a Pescara via del Santuario e intanto dal 12 marzo al via altri lavori del Comune in alcune strade della città, partendo dalla periferie.

Questa mattina riaperta al traffico via del Santuario a Pescara, a doppio senso di circolazione, dopo i lavori dell’Aca  realizzati per risolvere il problema delle due perdite di acqua potabile. Intanto il Comune annuncia che dal 12 marzo inizieranno i lavori di manutenzione in varie vie della città. Il programma di manutenzione straordinaria è stato presentato dal sindaco Marco Alessandrini, dal vicesindaco e assessore alla Manutenzione Antonio Blasioli. Alla conferenza stampa erano presenti anche i consiglieri Fabrizio Perfetto, Piero Giampietro, Pierpaolo Zuccarini, Carlo Gaspari, il presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli , Lola Gabriella Berardi ,che con l’Amministrazione hanno raccolto le istanze e le segnalazioni dalla cittadinanza, i tecnici comunali e la ditta esecutrice Alma C.i.s. Srl . L’importo totale degli interventi è di 410.000 euro e prevedono la messa in sicurezza del manto stradale e lavori sui sottoservizi anti-allagamento.

Il sindaco Marco Alessandrini afferma “Presentiamo interventi diffusi che sono la risposta ai problemi quotidiani della città lavori fatti grazie alla programmazione e alla concreta volontà che abbiamo di fare manutenzione alla città, specie l’indomani dell’ultima ondata di maltempo. Purtroppo rifare tutte le strade di Pescara costerebbe oltre 30 milioni di euro e noi abbiamo una possibilità di spesa pari a tre milioni di euro l’anno, ma stiamo facendo di tutto per reperire risorse che ci consentano di operare soprattutto su questo e gli unici cantieri che abbiamo aperto sono finalizzato a questo e a portare a compimento opere veramente utili alla città, per troppo tempo attese o rimaste incompiute”.

Il vicesindaco Antonio Blasioli ha aggiunto che “In questi giorni di maltempo e neve grandi sono state le richieste di una manutenzione adeguata della città . Noi siamo un comune che purtroppo può investire molto poco, ma quello che abbiamo lo abbiamo destinato tutto allo scopo e vogliamo dirlo bene alla città perché sono vie periferiche della città. Agiamo con un accordo quadro che nasce da tante segnalazioni che ci arrivano dalla cittadinanza: ammaloramento del manto stradale o miglior collegamento delle fogne che in alcuni casi sono inesistenti, in pratica emergenze. Infatti le risorse sono state individuate con affidamento di legge proprio per questioni di emergenza, la ditta inizierà il 12 di marzo e senza intralci per la mobilità andrà avanti per 90 giorni.

Si comincia da via Fiume Verde, traversa della Tiburtina che si allaga, via Mitiguerra e villaggio Alcyone dove ci sono problemi con la rete fognaria. Subito dopo si interviene su una serie di criticità che riguarda la formazione delle strade come via Musone, Neto e via San Donato, via Monte Carmelo che è la parte bassa di San Silvestro, via Valle Fuzzina e poi via Acquatorbida a Fontanelle, via Villetta Barrea, via Benedetto Croce che sarà integralmente rifatta nel 2019 con i fondi Terna (quest’anno ci rifaremo via Aterno), via Caravaggio e l’ultimo tratto è via dei Pretuzi vicina a via Tibullo, che sarà più ampia e con maggiori parcheggi. La ditta opera con un ribasso del 28 per cento e abbiamo chiesto qualità del lavoro, tempi europei e il minor disagio possibile per la cittadinanza”.

Il consigliere Fabrizio Perfetto ha ricordato che via Valle Fuzzina è una via che viene utilizzata non solo dai residenti dei Colli ma dalla riqualificazione di via Prati viene percorsa da una grande fetta di utenza.

Ha detto “Mettiamo in sicurezza anche altre vie importanti della città, ai Colli alleggerendo il traffico da via Di Sotto risolveremo il problema della sicurezza anche su questa arteria”.

Il presidente Francesco Pagnanelli ha ricordato che molte delle istanze di via Fuzzina sono state perorate almeno da dieci anni dai consiglieri di quartiere ed ora finalmente arriva il primo intervento decisivo.

Il consigliere Pierpaolo Zuccarini ha espresso soddisfazione per il fatto che  i lavori comincino dalle periferie; soprattutto a Fontanelle dove gli interventi si associano a quelli anti allagamento in corso su via Tirino che riqualificheranno la zona.

Il consigliere Piero Giampietro ha evidenziato che “Si interviene su tutte le periferie, in questi anni per una volta tanti interventi micro sono stati fatti e non disattesi oggi si concretizza un intervento importante ai Colli. Oltre via Fuzzina un altro fronte è quello della riqualificazione di via Villetta Barrea per anti-allagamento e sicurezza, che verrà anche rimessa in sicurezza perché la via è molto frequentata dalle auto. Questo è un primo lotto che dà risposte alle aree cittadine  e consente di investire risorse importanti sulle periferie, dopo anni di attese è di certo un segnale di grande attenzione verso le aree non centrali”.

Il consigliere Carlo Gaspari  ha concluso  “Sono contento che si facciano opere di manutenzione tenendo conto delle problematiche denunciate da consiglieri e cittadini. Ad esempio su via Benedetto Croce che è una strada dissestata per tagli sul manto si sono accumulati per diversi anni e dove interverremo anche su marciapiedi e illuminazione nel 2019. In zona si risolve poi un’altra annosa questione del collegamento fra via dei Pretuzi e via Tibullo”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: riapre via del Santuario, lavori in altre vie"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*