Pescara: rapine e furti, sos di Confesercenti

furti-negozi

Pescara: rapine e furti, sos di Confesercenti che chiede un tavolo urgente in prefettura per coordinare un intervento delle forze dell’ordine.

A Pescara aumentano i furti, le rapine e i raggiri in centro ai danni degli esercizi commerciali .A lanciare l’allarme è Confesercenti che fa sapere che la situazione è rapidamente peggiorata ed è urgente un intervento del prefetto per coordinare un intervento delle forze dell’ordine.

 Raffaele Fava, presidente provinciale di Confesercenti Pescara e il direttore Gianni Taucci, affermano che “la situazione si sta dimostrando particolarmente critica nelle ore di chiusura ma è durante l’intera giornata che si avverte un senso di insicurezza che non consente ai commercianti ed agli esercenti di lavorare in serenità. La concentrazione di troppi episodi in pochi giorni, specialmente nelle zone pedonali, dimostra che siamo di fronte ad un’azione mirata che non può essere sottovalutata. Per questa ragione chiediamo al prefetto l’immediata convocazione di un tavolo di coordinamento con le forze dell’ordine, per programmare fin dai prossimi giorni un incremento della presenza delle varie forze nelle vie centrali della città, a difesa del lavoro degli imprenditori e dei loro dipendenti”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: rapine e furti, sos di Confesercenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*