Pescara: rapinano senzatetto disabile, arrestati due latino americani

Aggrediscono due persone, tra cui un senzatetto disabile, in un parcheggio, e, all’arrivo della polizia, se la prendono anche con un agente, ma alla fine vengono arrestati.

In manette, ieri sera, a Pescara, sono finiti un 21enne colombiano e un 22enne nato in Bolivia. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, sono riusciti a bloccare i due, che erano appena usciti da un supermercato dove avevano tentato di rubare alcune bottiglie di birra. Uno dei due si è scagliato contro un agente, provocandogli lesioni alla gamba ed alla mano, tanto da costringere gli operatori di polizia ad utilizzare lo spray urticante. Gli accertamenti hanno consentito di appurare che i due sudamericani, poco prima del tentato furto, hanno chiesto in un parcheggio dei soldi ad un passante e, al suo diniego, lo hanno bloccato ed aggredito con calci e pugni. L’uomo è riuscito divincolandosi a scappare. A quel punto i due si sono accaniti contro un’altra persona, un senzatetto disabile, aggredendolo, facendolo cadere a terra e colpendolo con calci e pugni. Entrambi sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono accusati di tentata rapina in concorso e tentato furto in concorso; al 22enne sono contestate anche la resistenza e le lesioni a pubblico ufficiale. Il poliziotto ferito è stato giudicato guaribile in cinque giorni.

Sii il primo a commentare su "Pescara: rapinano senzatetto disabile, arrestati due latino americani"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*