Pescara: prostituta tenta il suicidio

Pescara: prostituta tenta il suicidio in un appartamento di Via Mazzini e viene salvata dai carabinieri dopo le segnalazioni di una sua collega.

La donna, 31 anni straniera, non volendo più continuare la vita di strada ha cercato di togliersi la vita con un cocktail di alcol e medicine e non contenta, procurandosi anche dei tagli all’avambraccio. Al loro, arrivo nell’appartamento della centralissima Via Mazzini a Pescara, i militari dell’Arma hanno trovato la donna che con un coltello si stava tagliando il braccio e l’hanno prontamente disarmata. Non é stato comunque facile rintracciare la donna, in Italia senza fissa dimora, avendo solo qualche informazione da parte della collega che aveva lanciato l’allarme. La 31enne ha poi confidato ai militari di essere stanca di fare la vita di strada e che nei giorni scorsi ha fatto un colloquio con un Night Club, ma é sempre più decisa a cambiare vita.

1 Commento su "Pescara: prostituta tenta il suicidio"

  1. Posso dire d’aver conosciuto diverse donne, che hanno cambiato più volte il lavoro di prostituta, tornando in via definitiva a quest’ultimo impiego, come madre e rispettiva figlia che sfasciavano le proprie auto di grossa cilindrata di continuo. Ovviamente, chi non vuole fare certi lavori, non deve svolgerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*