Pescara: pretendeva di mangiare e bere a scrocco, arrestato senegalese

Avrebbe costretto per diverso tempo il gestore di un locale del centro cittadino di Pescara a somministrargli gratuitamente alimenti e bevande. Protagonista della vicenda e’ un 30enne senegalese, pluripregiudicato, che ieri sera, dopo l’ennesimo episodio, e’ stato arrestato dagli agenti della squadra Volante.

Intorno alle 22.40, l’uomo si e’ presentato nel locale, pretendendo che gli venissero somministrati gratis alimenti e bevande. Sul posto sono intervenuti i poliziotti e, prima che il cittadino senegalese potesse scagliarsi contro il gestore del locale con una catena di ferro con annesso lucchetto di acciaio, e’ stato arrestato. Per bloccarlo i poliziotti hanno dovuto utilizzare lo spray urticante perche’ l’aggressore, dotato di considerevole forza e stazza fisica, per evitare che gli agenti lo disarmassero, li ha spintonati e strattonati con violenza. Dai successivi accertamenti, e’ poi emerso che il 30enne da tempo pretendeva cibo e bevande gratis. L’aggressore, che deve rispondere di tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale, dopo la convalida dell’arresto e’ finito in carcere.

Sii il primo a commentare su "Pescara: pretendeva di mangiare e bere a scrocco, arrestato senegalese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*