Pescara: peschereccio Nausicaa sequestrato in Croazia

Il peschereccio Nausicaa, di proprietà dell’armatore di Pescara Mimmo Grosso, è stato sequestrato ieri in Croazia. Oggi la decisione del giudice.

E’ prevista per oggi la decisione del giudice dopo il sequestro avvenuto ieri in Croazia nei confronti del peschereccio Nausicaa di proprietà dell’armatore di Pescara Mimmo Grosso, che era a bordo assieme ad altre tre persone di equipaggio.

Grosso al tg8 spiega che ” Alle 17 30 la motovedetta della polizia croata di stanza a Vis, in un normale giro di ricognizione, ha individuato il M/P  Nausicaa pc 1300 di base a Pescara Italia intenta a salpare la rete . Si sono avvicinati e ci hanno comunicato che eravamo in acque croate. Dai nostri strumenti questa cosa non corrisponde a verità. Fatto sta che ci portano a Vis e non non opponiamo nessuna resistenza. Anche loro consapevoli che eravamo ai limiti ci dicono che è una prassi un loro dovere .Ci dicono di stare tranquilli. Questa mattina il giudice deciderà. Ho avvisato prima il capo di Gabinetto del presidente della Regione Enzo Del Vecchio  che subito ha avvisato il presidente che era in vacanza. Ci siamo sentiti e mi ha chiamato anche il console. Ho avuto un colloquio anche con l’ammiraglio Enrico Moretti , direttore della Direzione Marittima di Pescara, il quale mi ha detto che ha constatato di persona la nostra posizione e, dai loro tracciati, risulterebbe in acque internazionali. L’ammiraglio ha immediatamente scritto una lettera al Ministro degli esteri a Roma per sbrogliare questa situazione.Mi ha invitato alla calma e che presto tutto si risolverà”.

mimmo grosso croaziaMimmo Grosso e l’equipaggio sequestrato in Croazia

Sii il primo a commentare su "Pescara: peschereccio Nausicaa sequestrato in Croazia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*