Pescara: niente asilo per i bimbi non vaccinati

scuola-iscrizioni-studenti-vaccinati

Pescara: niente asilo per i bimbi non vaccinati, é la proposta avanzata in Consiglio Comunale da 4 consiglieri del Pd e che sarà discussa mercoledì prossimo.

I 4 consiglieri, Emilio Longhi, Piero Giampietro, Marco Presutti e Pierpaolo Zuccarini, chiedono al sindaco e alla sua Giunta di modificare il regolamento dei nidi d’infanzia comunali, inserendo come requisito per l’accesso la certificazione relativa alle vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge. L’ iniziativa,  già presa a Trieste, ha resistito anche ad un ricorso al Tar con una sentenza di rigetto da parte dei giudici amministrativi del Friuli Venezia Giulia. L’Abruzzo é tra le Regioni in Italia dove si é registrato un maggior aumento di casi di morbillo, ed é questo solo uno dei possibili segnali d’allarme rispetto ad una campagna anti-vaccinazioni che rischia di far sentire i suoi effetti sulla popolazione. Da qui la decisione dei consiglieri del Pd al Comune di Pescara di presentare una mozione per la modifica del regolamento sull’accesso ai nidi d’infanzia comunali, per la quale i genitori dovranno dimostrare di aver effettuato almeno i 4 principali vaccini, ossia l’antidifterica, l’antipoliomelitica, l’antitetanica e l’antiepatite virale di tipo B. L’obiettivo é quello di evitare il pericolo di contagi all’interno degli asili. Dall’obbligo, si specifica nella mozione, sono esentati quei bambini che per motivi di salute non possono sottoporsi a vaccinazione.

Sii il primo a commentare su "Pescara: niente asilo per i bimbi non vaccinati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*