Pescara: mostra su Purgatorio di Dante prorogata al 5 febbraio

A grande richiesta la mostra “Il Purgatorio di Dante tra Letteratura, scultura e immagini”, in esposizione alla Provincia di Pescara è stata prorogata al 5 febbraio.

Le illustrazioni di Gabriele Dell’Otto e le sculture di Adelfo Galli a comporre la straordinaria mostra “Il Purgatorio di Dante tra letteratura, scultura e immagini” in esposizione al Palazzo della Provincia di Pescara dallo scorso 18 gennaio, hanno letteralmente affascinato centinaia e centinaia di visitatori, in particolare gli studenti delle scuole pescaresi che in questi giorni si sono lasciati trasportare dalle meraviglie del Sommo Poeta. L’evento organizzato dal Centro Culturale di Pescara con il patrocinio della Provincia di Pescara propone una serie di tavole realizzate da Gabriele Dell’Otto ispirate ad alcuni tra i più significativi passaggi del Purgatorio ed una straordinaria scultura di Adelfo Galli composta da due moduli che raffigurano Dante ed il suo sguardo estasiato verso Beatrice che emerge da un grande carro che rappresenta la chiesa, con al seguito il popolo di Dio ed un grifone che rappresenta il Cristo. La mostra che sta facendo il giro dell’Italia nasce dalla grande amicizia tra uno dei principali divulgatori di Dante in Italia, Franco Nembrini, Dell’Otto  e Galli. Ad accompagnare nel percorso i visitatori uno staff di guide volontarie che per l’occasione hanno dovuto frequentare un corso di due mesi. Tante anche le iniziative collaterali, tra queste, giovedì prossimo alle 18.00, presso la Sala Tinozzi della Provincia, la reading del professore Vincenzo Narciso e della Compagnia degli “Attori per caso”. La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 ed il sabato dalle 9.00 alle 13.00

Sii il primo a commentare su "Pescara: mostra su Purgatorio di Dante prorogata al 5 febbraio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*