Pescara: “l’ufficio postale di via Ravenna è inaccessibile”

ufficiopostaleinaccessibile

Forza Italia denuncia che l’ufficio postale di via Ravenna a Pescara è inaccessibile, a causa di barriere architettoniche. Appello a Poste Italiane e al Sindaco Alessandrini.

Il coordinatore cittadino di Forza Italia di Pescara Guido Cerolini denuncia la situazione in cui versa l’Ufficio Postale di via Ravenna. L’esponente di Fi denuncia la presenza di barriere architettoniche che di fatto rendono una parte dell’Ufficio inaccessibile ai diversamente abili, agli utenti più anziani e alle mamme con bimbi in carrozzina.

Cerolini spiega in una nota “Succede a Pescara, dove per centinaia di utenti, con una qualunque difficoltà di deambulazione, è letteralmente impossibile accedere al Servizio di accettazione o ritiro pacchi e raccomandate: per arrivare allo sportello, situato nello storico palazzo, occorre infatti superare la barriera, per molti insormontabile, di cinque scalini alti, ovviamente non percorribili in carrozzina, senza poter beneficiare né di una rampa, né tantomeno di un piccolo elevatore. Ovviamente nelle prossime ore invieremo una segnalazione ufficiale all’Ente Poste  ma anche al sindaco di Pescara Marco Alessandrini che non può far finta di ignorare una difficoltà che, in qualità di primo cittadino, è obbligato a sollevare e contribuire a risolvere. Nel 2017 è assurdo che un ufficio aperto al pubblico non sia attrezzato in maniera adeguata per garantire pari condizioni e parità di trattamento a tutti i cittadini, eppure è quello che accade a Pescara. In particolare gli stessi utenti mi hanno segnalato il problema del Servizio ritiro raccomandate di Pescara centro, nel cuore di via Ravenna, sempre inglobato nel Palazzo storico di corso Vittorio Emanuele”.

Sii il primo a commentare su "Pescara: “l’ufficio postale di via Ravenna è inaccessibile”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*