Pescara: inaugurata la panchina dannunziana

In piazza Salotto a Pescara oggi, 8 settembre, è stata inaugurata la panchina dannunziana nell’ambito della Festa della Rivoluzione.

Un omaggio al Vate da parte della città di Pescara e della regione come hanno ricordato sia il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri che il sindaco Carlo Masci nel corso della conferenza stampa odierna convocata per presentare alla città la panchina donata dalla famiglia Pomilio e installata in piazza Salotto. Erano presenti anche il senatore Nazario Pagano, l’attore e regista Edoardo Sylos Labini, assessori e consiglieri comunali.

Il presidente Lorenzo Sospiri ha detto che “D’Annunzio é tornato a Pescara e con lui vogliamo riportare il bello dannunziano a partire da piazza Salotto, che oggi é la piazza più brutta di Pescara, ma che tornerà a rinascere grazie alla giunta Masci. Cominciamo oggi con una installazione artistica, una panchina stilizzata che è tipicamente dannunziana.

Dopo anni di oblio stiamo restituendo a d’Annunzio il suo posto nella sua città. Ed era nostro dovere accoglierlo con un simbolo di bellezza. Sicuramente la panchina non risolve tutti i problemi, ma é fondamentale risvegliare lo spirito dannunziano e avviare la rinascita della nostra piazza”.

Il sindaco Carlo Masci ha affermato “Continuano le iniziative della Festa della Rivoluzione con cui vogliamo restituire l’identità alla città. Piazza Salotto é il luogo per eccellenza della città, oggi é spenta, triste dopo un progetto di rifacimento che purtroppo l’ha resa brutta.

Oggi è giunto il momento di intervenire riportando segni di eleganza e di senso dell’estetica, nei prossimi cinque anni lavoreremo per riportare la piazza al suo antico splendore, oggi non é la piazza che Pescara merita, lavoreremo e progetteremo nel nome di d’Annunzio. Per un mese la panchina resterà in piazza Salotto, poi la porteremo all’Aurum”.

Il regista Edoardo Sylos Labini ha aggiunto che ” D’Annunzio é patrimonio d’italia e del mondo é stato il primo esperto di marketing, pensiamo a quanti nomi ha inventato, la Rinascente, il parrozzo, l’aurum. È un uomo che ha fatto della sua vita un’opera d’arte e associare al suo nome il rilancio della città e della cultura é una scelta straordinaria’”.

Infine il senatore Nazario Pagano ha concluso dicendo “Ringrazio il presidente Sospiri e il sindaco Masci per la rassegna dedicata e ovviamente sosterremo in ogni modo la rinascita di piazza Salotto’.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Pescara: inaugurata la panchina dannunziana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*