Pescara: in manette il secondo rapinatore della Coal

poliziapolizia

E’ finito in manette il secondo rapinatore della Coal di via Raffaello a Pescara avvenuta il 9 aprile scorso. Ora è agli arresti domiciliari.

Avrebbe compiuto la rapina aggravata ai danni della Coal di via Raffaello a Pescara del 9 aprile scorso. Agli arresti domiciliari è finito Daniele Giampietro , 26 anni, arrestato dagli agenti della squadra mobile della Questura di Pescara nella mattinata di ieri, in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pescara. Subito dopo la rapina la polizia aveva arrestato Marian Mihai Fidanidis , trentenne , pregiudicato al quale era stata  sequestrata l’arma usata dai due poi rivelatasi essere una pistola giocattolo.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: in manette il secondo rapinatore della Coal"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*