Pescara: ICRAnet e il film di Tornatore

icranet

Pescara: ICRAnet e il film di Tornatore. Il regista siciliano si è avvalso della consulenza del centro di astrofisica relativistica che ha sede in Abruzzo.

La scienza protagonista dell’ultimo film di Giuseppe Tornatore “ La corrispondenza”. Il testo cinematografico dell’omonimo romanzo del regista siciliano racconta la storia di un professore di astrofisica e la relazione con una ex allieva. Parlare di temi complessi come l’astrofisica non è di certo semplice e Tornatore si è affidato per la consulenza scientifica al prof Remo Ruffini e all’Icranet di Pescara, un centro di astrofisica relativistica di livello internazionale che ha  contribuito a importanti scoperte e che può vantare tra i suoi scienziati e collaboratori anche alcuni premi Nobel. L’ultimo in ordine di tempo è il professor Roy Kerr , matematico e fisico neozelandese al quale è stato conferito il celebre Premio Crafoord 2016 per il fondamentale lavoro sui buchi neri e che il prossimo mese di giugno sarà a Pescara perché gli verrà conferita la cittadinanza onoraria. Dunque il nome di ICRAnet fa il giro del mondo sia per le sue scoperte  scientifiche che per i riconoscimenti e le collaborazioni e consulenze che spaziano anche in settori diversi . Il prof Remo Ruffini che coordina le attività del centro di astrofisica relativistica racconta che durante una cena con il suo amico Giuseppe Tornatore ha appreso che il nuovo film si sarebbe occupato di scienza e di un tema legato alla più recente scoperta effettuata proprio da ICRAnet. Con un pizzico di orgoglio lo studioso non ha celato la sorpresa per la scelta da parte di Tornatore di trattare un tema così affascinante ma anche complesso. Sembra esserci riuscito visto che gli studiosi hanno detto che è un’opera cinematografica bellissima.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: ICRAnet e il film di Tornatore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*