Pescara: guardie giurate nell’area di risulta della stazione centrale

L’Amministrazione comunale di Pescara presenta, questa mattina, il nuovo servizio sperimentale di vigilanza per tutelare gli utenti dell’area di risulta della stazione ferroviaria centrale.

Il servizio, nell’area di risulta della stazione ferroviaria centrale di Pescara, si protrarrà fino alla fine del mese di gennaio e, se i riscontri saranno positivi, come è già avvenuto a Ferrara e in altre realtà italiane, proseguirà per tutto l’anno.

La prossima settimana si aprirà in consiglio comunale la discussione sul bilancio ed è prevista variazione per destinare 120mila euro alla vigilanza nell’area di risulta.

Durante la prima fase sperimentale saranno otto i vigilantes impiegati, tre per turno più i sostituti, che saranno in attività dal pomeriggio fino a mezzanotte ma, nei giorni festivi e nei fine settimana, l’attività andrà molto oltre la mezzanotte.

Il servizio doveva partire già durante le festività natalizie, per agevolare lo shopping nel centro commerciale naturale, ma la preparazione del bando e dell’iter burocratico hanno richiesto più tempo. Le guardie giurate garantiranno la sicurezza ai cittadini e ai clienti che continuano a frequentare il centro di Pescara in occasione dei saldi invernali senza l’assillo di respingere le insistenze moleste dei parcheggiatori abusivi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: guardie giurate nell’area di risulta della stazione centrale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*