Pescara: evade i domiciliari per andare a scommettere

Evade dagli arresti domiciliari a Pescara per recarsi in un centro scommesse. Pluripregiudicato  di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri.

I carabinieri di Pescara, coordinati dal comandante della Compagnia, il maggiore Claudio Scarponi, hanno arrestato 20enne pluripregiudicato romeno, Viorel Serban in flagranza del reato di evasione. Il giovane era appena uscito da un centro scommesse di via Tiburtina; ad agosto era già stato sorpreso fuori dal domicilio. Il giovane era sottoposto a misura cautelare quale autore in concorso, dell’incendio di un motorino che era parcheggiato in via De Amicis il 7 dicembre del 2015.  I carabinieri hanno denunciato  S.R., 34enne pregiudicato  romeno, sorpreso durante la notte in piazza Santo Spirito in sella ad una bici rubata e trovato in possesso di un coltello e attrezzi atti allo scasso.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: evade i domiciliari per andare a scommettere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*