Pescara e Montesilvano: blitz contro le occupazioni abusive delle case

case-popolari

A Pescara e Montesilvano blitz della polizia municipale contro le occupazioni abusive di alloggi popolari.

Una donna,uscita da poco dal carcere, non sapendo dove andare, ha cercato di occupare abusivamente un alloggio Ater in via Aldo Moro a Pescara che era stato murato dopo una precedente occupazione abusiva. La donna e’ stata bloccata ieri sera dalla polizia municipale di Pescara. Questa mattina i vigili urbani hanno effettuato tre sgomberi, in esecuzione dei sequestri disposti dalla Procura della Repubblica per case popolari che sono occupate abusivamente, anche da tempo. Gli uomini del Reparto anti degrado e sicurezza urbana hanno liberato un altro alloggio Ater occupato abusivamente in via Aldo Moro e altri due in via Rigopiano. I tre appartamenti, occupati da due famiglie italiane e una romena, sono stati riassegnati a famiglie che ne hanno diritto. Il Comune ha disposto ,inoltre, mediante la societa’ Attiva piccoli interventi di bonifica, sfalcio del verde e manutenzione strade nella zona di via Rigopiano.

L’assessore Adelchi Sulpizio fa sapere infine che “Sono stati anche sequestrati 16 motorini, sempre in via Rigopiano, di cui 14 perche’ sprovvisti di assicurazione e due risultati rubati. I controlli continueranno nei prossimi giorni, affinche’ la nostra attenzione al rispetto delle regole consenta a chi ha diritto ad una casa di poterne fruire”.

A Montesilvano l’assessore alle Politiche della Casa, Ottavio De Martinis comunica che un intervento di sgombero e’ stato effettuato dalla polizia locale. Un alloggio delle case Ater di via Rimini, assegnato molti anni fa ad una coppia, era occupato da circa un mese da un’altra giovane coppia. Gli assegnatari sono assenti per motivi di salute. L’appartamento e’ stato murato e riconsegnato all’Ater.

Sii il primo a commentare su "Pescara e Montesilvano: blitz contro le occupazioni abusive delle case"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*