Strada Parco, Tonelli (TUA): “Lampioni al posto dei tralicci del filobus”

Strada Parco asse portante di un progetto molto più ampio e per certi aspetti rivoluzionario che il Presidente Tua  Tonelli illustrerà a breve alle amministrazioni pubbliche.

Da una parte un aspro dibattito che si concentra sul particolare, dall’altro un progetto a più ampio respiro che, a detta del presidente di Tua Tullio Tonelli, creerà benefici sia all’azienda, ma soprattutto alla collettività. E’ un pò come il proverbio del dito e la luna: chi si concentra sull’invasione di autobus a metano sulla strada parco non considera i vantaggi che ne trarrebbe una comunità molto più ampia della cittadinanza di Pescara. Il progetto studiato da Tua e già sottoposto ad una sorta d’indagine di mercato prevede l’ampliamento del trasporto pubblico urbano da 12 a 31 comuni, da Pineto ad Ortona, in questa area verrebbe introdotto il biglietto unico con un risparmio da 3 ad un euro e 20. La spina dorsale di questa area allargata che coinvolge oltre 400 mila abitanti, é proprio la strada parco. Una società specializzata ha fatto uno studio dal quale sono emersi risultati sorprendenti:

“Dei 115 mila automobilisti che quotidianamente affollano le strade di Pescara, dai 35 mila ai 40 mila sono disposti ad abbandonare la propria autovettura per ricorrere al Trasporto Pubblico Urbano – spiega Tonelli – questo significa ridurre il volume di traffico di quasi un terzo con i benefici inequivocabile per l’ambiente, e dall’altra assicurare maggiori introiti all’azienda quantificabili in almeno 7 milioni di euro in più.”

E come si andrebbe ad intervenire sulla strada parco?:

“In attesa che il Ministero indichi alla Regione come modificare il progetto della filovia e considerando che per immettere mezzi elettrici in quell’area dovremmo aspettare almeno un anno e mezzo – dice ancora Tonelli – la nostra azienda ha a disposizione 56 mezzi a metano, ad impatto zero, che potrebbero già essere utilizzati. Questo da una parte, dall’altra provvederemo immediatamente a realizzare opere per l’abbattimento delle barriere architettoniche, mentre per quanto riguarda gli anti estetici pali d’elettrificazione, al loro posto andremo ad installare dei lampioni Led che illuminerebbero a giorno tutta la strada parco. Opere queste, però, ha spiegato ancora Tonelli che partirebbero non prima dell’inizio del prossimo anno.”

Sii il primo a commentare su "Strada Parco, Tonelli (TUA): “Lampioni al posto dei tralicci del filobus”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*