Pescara: centro destra “la folle stagione estiva”

Per i partiti di centro destra a Pescara quella che è partita nel capoluogo adriatico è una folle stagione estiva a causa delle scelte della giunta Alessandrini.

I partiti di centro destra al Comune di Pescara puntano l’indice sulle decisioni della giunta guidata dal  sindaco Marco Alessandrini e in particolare sui cantieri ancora aperti in città e i lavori di ripascimento del litorale che causano disagi a turisti e cittadini così come le chiusure al traffico, in occasione degli eventi culturali, spettacolari e sportivi. Il capogruppo di Fratelli d’Italia Guerino Testa, in concomitanza con la chiusura delle scuole, decide di attribuire un voto al lavoro svolto dall’Amministrazione comunale. Un 3 per la mancanza di strategie soprattutto in materia di commercio e turismo. Il capogruppo di Forza Italia Marcello Antonelli ricorda i numerosi problemi rilevati lo scorso week end durante Ironman e in merito al rinvio della notte dello shopping, a causa delle avverse condizioni meteorologiche, afferma che la decisione poteva essere presa prima. I consiglieri di Forza Italia Carlo Masci, Vincenzo D’Incecco, Eugenio Seccia e Fabrizio Rapposelli parlano di “dilettantismo allo stato puro”.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara: centro destra “la folle stagione estiva”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*