Pescara: Caccia il marito dalla casa popolare

Pescara: Caccia il marito dalla casa popolare dopo essersi fatta assegnare l’alloggio. Protagonista una donna rumena che ha prima costretto il marito a dormire nel garage e poi lo ha buttato fuori anche da li.

Vittima un uomo di 52 anni, anch’egli rumeno, nullatenente che si arrangia facendo il badante per qualche ora al giorno. La moglie, sostenendo di aver ottenuto il divorzio in Romania, ha prima preteso che abbandonasse l’alloggio popolare di Portanuova a Pescara, dove i due vivono da almeno dieci anni prima abusivamente, poi da regolari. Non contenta ha preteso che il marito abbandonasse anche il garage dove l’uomo andava a dormire. La vittima, a seguito di continue minacce,  ha così deciso di rivolgersi ad un legale che si é subito rivolto all’Autorità Giudiziaria, anche perchè nell’atto di divorzio non si parla di assegnazione esclusiva dei beni e che il contratto di locazione sottoscritto con l’Ater parla di uso esclusivo dell’abitazione per l’assegnatario ed il suo nucleo familiare.

Sii il primo a commentare su "Pescara: Caccia il marito dalla casa popolare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*