Pescara: ancora in pochi al lavoro con la bici

Pescara: ancora in pochi al lavoro con la bici, a fronte di un aumento esponenziale di ciclisti in città, prevale una certa resistenza dettata soprattutto da ragioni di sicurezza.

nell’ambito della settimana mondiale della mobilità sostenibile, anche quest’anno, la Fiab di Pescara ha lanciato un’iniziativa per conteggiare quanti decidono di recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola con la bici, riservando perfino un regalo speciale per il coraggio:

“Eh si sono dei veri e propri eroi – sottolinea Laura Di Russo della Fiab Pescara – e meritano di essere premiati, perché in determinate ore del mattino, quelle caratterizzate dal traffico intenso, non é affatto facile districarsi tra le strade con la propria bicicletta. Sono ormai sette anni che svolgiamo questo tipo di attività ed il numero di ciclisti al lavoro resta sempre stabile tra i 2000 ed i 3500. Purtroppo la causa é sempre la stessa, con il via vai frenetico di autovetture specie nella fascia oraria tra le 7.30 e le 8.30, molti hanno paura ad uscire in bici, a maggior ragione per accompagnare i figli a scuola. la verità é che sono ancora troppe le strade a Pescara sulle quali i ciclisti non vengono messi in condizione di transitare in piena sicurezza.”

Ed é un paradosso visto che Pescara é una delle città in Italia dove si registra il maggior numero di ciclisti:

“Questo per quanto riguarda il tempo libero, dove c’é meno stress e la gente preferisce sempre più lasciare la macchina a casa e girare in centro con la bici – spiega ancora la Di Russo – ma se vogliamo che Pescara diventi l’Amsterdam d’Abruzzo, dobbiamo creare le condizioni in base  alle quali anche chi vuole andare al lavoro con la propria bicicletta, possa farlo in totale tranquillità. Questa amministrazione comunale sta facendo molto, ma, quando sabato prossimo forniremo i dati ufficiali, speriamo che facciano tesoro delle informazioni che forniremo per le scelte future su uno sviluppo sempre più armonico della mobilità urbana.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Pescara: ancora in pochi al lavoro con la bici"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*