Pescara: ambulanti senegalesi aggrediscono due Vigili Urbani

Pescara: ambulanti senegalesi aggrediscono due Vigili urbani, é successo nel primo pomeriggio di ieri sul Lungomare Nord all’altezza dello stabilimento Trieste.

Una pattuglia della Polizia Municipale, a seguito di un controllo, si ferma sul marciapiede del Lungomare per controllare la merce in vendita. Lì c’é un assembramento di nordafricani che, dopo lo sgombero del mercatino etnico alla stazione, si sono riversati in questa zona della città. In vendita prevalentemente occhiali ed orologi con marchi all’apparenza contraffatti. nel momento in cui gli agenti hanno afferrato alcuni prodotti per controllarli é successo il parapiglia. Secondo le testimonianze i due sono stati accerchiati da una trentina di ambulanti, sono stati immediatamente chiamati i rinforzi, e poco dopo, sul posto polizia e carabinieri, ma la tensione, invece che diminuire, si é alzata con botte e spintoni all’indirizzo di alcuni uomini delle Forze dell’ordine, due dei quali, un agente della Polizia Municipale ed un altro della Polizia, sono stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso. Arrestato il senegalese che ha scatenato il parapiglia posto ai domiciliari in attesa di giudizio, accertamenti sono stati svolti anche sugli altri.

2 Commenti su "Pescara: ambulanti senegalesi aggrediscono due Vigili Urbani"

  1. david celiborti | 26/04/2017 di 20:05 | Rispondi

    Non pensavo che fossi irriguardoso nei confronti di coloro che leggono per quelle cose che ho scritto stamane! Forse siamo sotto un regime, per cui non è possibile esprimere un giudiziosincero sugli avvenimenti successi, che, poi, sono sulle righe di tutti i quotidiani, in tv e on line?! Non è forse vero che tutti i francesi, che hanno fatto attentati in questi ultimi tempi, non siano altro che tunisini, marocchini, algerini cresciuti e naturalizzati francesi, oppure l’ho inventato io; e che le stesse situazioni potrebbero succedere anche qui da noi? Mi sono inventato, anche, che le navi di organizzazioni cosiddette”umanitarie” “ong” vanno a prendere i cosiddetti migranti poco fuori le acque territoriali libiche? Non è poi ancora vero che ogni giorno molti di noi cittadini e di conseguenza le povere Forze dell’Ordine o i Conduttori ferroviari in tutte le parti di Italia veniamo siamo coinvolti e fatti oggetto di gravi ed ingiustificati assalti? E’ questo il ringraziamento da parte di chi viene accolto e sfamato? Mi dispiace quando le verità venga nascosta o per paura o per compiacere chissà quale parte politica! Buona serata “giornalisti”! David

  2. david celiborti | 26/04/2017 di 12:35 | Rispondi

    Questo fatto spiacevole successo alle Forze dell’Ordine è l’ennesima dimostrazione, che qui comandano i falsi profughi, o meglio chiamarli “clandestini”! Questi quando arrivano, piangono, ringraziano, si presentano umili, ma poi…… diventano arroganti, prepotenti, cattivi, privi di rispetto delle nostre leggi e violenti! Adesso ce li dobbiamo tenere, viste le scelte idelogiche! A fare le spese siamo tutti noi,cittadini e forze dell’ordine: chissa perchè non succede qualche fatto spiavole ad un nostro politico, chissà!!??Altro che integrazione! Ci sono navi nostre e straniere che li vanno a prendere in Libia, per portarli da noi! Di rimpatri non se ne parla! Apriamo moschee, (soltanto a Roma se ne contano tantissime oltre 200!) dove non solo non si prega, ma si fa proselitismo per il jiad(la guerra santa!) Questo senso sciocco ed irreflessivo di solidarietà ci ha portato al fallimento che già si avverte non solo da noi (vedi Francia, Inghilterra e Svezia!)! Questi africani, soprattutto,(perchè degli altri stranieri combinaguai:rumeni, bulgari, albanesi, indiani, sudamericani abbiamo accennato altrove!) che non fuggono da nessuna guerra, sanno che in Italia godono di parecchi privilegi (graduatoria case popolari, oppure abitazioni in ville del ‘600, a volte sono graziati e rimangono impuniti, cacciati, rimangono… ecc!) sanno che possono fare tutto ciò che vogliono! Sono diventati anche”furbi” mandano donne in cinta e minori! Sapete che significa dalle ultime esperienze in altre nazioni, che questi minori inviati o chi nasce in Italia saranno i”possibili futuri” terroristi, che si radicalizzeranno da noi e saranno “jiadisti” italiani(però di colore!), essi popoleranno e distruggeranno le nostre belle contrade! David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*