Pescara: 100 profughi in hotel, monta la protesta

holiday11

Dopo l’annuncio dell’arrivo di 100 profughi in un albergo della riviera sud di Pescara, monta la protesta: nel pomeriggio presidio di Forza Italia proprio davanti all’hotel Holiday. Striscione di Casapound.

Venuto a conoscenza dell’arrivo di 100 profughi nel suo hotel, l’Holiday, di cui è socio di minoranza, Mirko Giannandrea, ha mal digerito la limitazione di poter ospitare nella struttura solo ed esclusivamente immigrati. Per Giannandrea questo rappresenta un durissimo colpo per l’albergo che ha sempre vissuto di turismo con la possibilità concreta di dover chiudere definitivamente l’attività di famiglia. A dargli man forte nella sua protesta, l’associazione Pescara mi Piace, in particolare Armando Foschi, ma anche Forza Italia che nel pomeriggio farà partire un presidio permanente proprio davanti all’hotel Holiday sulla riviera sud, aperto a tutti i cittadini senza bandiere politiche precisano i promotori.

“Vogliamo impedire lo sbarco di 100 presunti profughi – scrivono i consiglieri regionale e comunale Sospiri e Antonelli – sulla riviera sud a inizio di una stagione balneare che già si annuncia disastrosa grazie all’impegno del sindaco Alessandrini. Oggi depositeremo una richiesta di convocazione di una seduta urgente del Consiglio comunale su una vicenda inaccettabile, di cui l’intera città è stata volutamente tenuta all’oscuro. Domani, martedì, nella seduta già prevista del Consiglio comunale di Pescara, presenteremo un’interrogazione urgente per chiedere conto al sindaco dell’ennesima sciagura che sta per abbattersi sulla nostra città. Continueremo con ulteriori iniziative fino a quando non verrà cancellato il provvedimento di assegnazione dei 100 profughi chiamando a raccolta tutti i cittadini, i residenti, i balneatori, gli operatori commerciali, gli operatori culturali, senza bandiere di partito, senza appartenenze politiche, perché – concludono i consiglieri di Forza Italia – qui è in gioco la nostra economia collettiva e il nostro futuro”.

Intanto CasaPound Pescara ha affisso, ieri mattina, uno striscione nei pressi della struttura alberghiera.

“Hotel per gli immigrati, nulla per gli Italiani. Ora basta! Ci stupisce la grande efficienza dimostrata dalle istituzioni nel reperire vitto e alloggio per 100 immigrati – afferma in una nota Mirko Iacomelli, il responsabile provinciale di CasaPound – mentre i tanti italiani in emergenza abitativa e con gravi problemi economici continuano ad aspettare che arrivi il loro turno. Le risorse e i mezzi che, secondo le istituzioni, non esistono per gli italiani, magicamente si materializzato quando si tratta di aiutare chi arriva da migliaia di chilometri di distanza, non certo il vicino di casa. L’Italia non può pagare per delle guerre che altri hanno scatenato in paesi come Libia e Siria, che spingono ogni giorno migliaia di disperati a raggiungere le nostre coste. Le autorità locali, regionali e comunali, sono complici di questo meccanismo, che finisce per arricchire pochi privati,destinati a usufruire ricchi appalti per l’accoglienza a scapito della gran parte della popolazione. Non ci stanchiamo di ribadire questo semplice, ma così vituperato concetto: ‘Prima gli Italiani’.”

casapound-striscione1

Alla mobilitazione di oggi pomeriggio anche Forza Nuova con Marco Forconi e altri militanti del movimento. “Difendiamo la nostra città , no ai 100 presunti profughi all’hotel Holiday di Pescara ” hanno scritto su un manifesto il capogruppo di FI in consiglio regionale Lorenzo Sospiri che insieme ai consiglieri comunali azzurri Marcello Antonelli, Vincenzo D’Incecco, Fabrizio Rapposelli ed Eugenio Seccia hanno promosso un presidio davanti all’albergo della riviera pescarese e una petizione per invitare i cittadini a firmare per ” salvaguardare il turismo, l’economia e la sicurezza di Pescara”.

Il Video:

Il segretario cittadino del Pd Moreno Di Pietrantonio interviene con una nota nella quale scrive “Stiamo assistendo a una delle emergenze più gravi degli ultimi anni con la conta interminabile di morti, di tanti bambini, di disperati che nel tentativo di fuggire da guerre, da fame, da torture e nella speranza di trovare una vita migliore si proiettano verso l’Italia e l’Europa. Una ONU inconcludente e una UE arrogante sembrano inadeguate ad affrontare un’emergenza di tali proporzioni, sicchèil nostro Paese stà assumendo tutta la responsabilità nel fronteggiare una simile tragedia, facendo appello a tutte le realtà locali, attraverso le Prefetture, per meglio distribuire l’accoglienza. Mentre con grande forza, determinazione e senso di responsabilità umanitaria il Presidente Mattarella, il Presidente Renzi e il Papa Fancesco hanno fatto appello a tutto il territorio Nazionale per mostrare la parte migliore di noi ed affermare uno spirito di solidarietà da parte di tutti, dalle nostre parti stiamo assistendo alle solite manifestazioni razziste che strumentalizzano un problema così grave per fini elettoralistici dagli esiti improbabili. Stà accadendo a Pescara con un   inutile presidio dell’inedita associazione Forza Nuova/Forza Italia nel tentativo disperato di raccogliere qualche consenso, facendo leva su un triste populismo. Anche Pescara farà il suo dovere come tutta l’Italia,  così come richiestoci dalle massime Autorità, dimostrando ancora una volta la sua caratteristica che l’ha fatta diventare grande nell’essere la Città dell’accoglienza e della Solidarietà”.

Sull’accoglienza dei migranti, interviene Valerio Antonio Tiberio, presidente Arci Pescara, il quale evidenzia come il fenomeno sia legato a conflitti e situazioni difficili per cui c’è chi è costretto a trovare rifugio e chiedere asilo in altri Paesi, come l’Italia. Poi invita la politica locale a un atto di responsabilità e a un confronto sulla situazione per cercare soluzioni contro polemiche sterili. Quanto all’accoglienza dei profughi, Tiberio precisa che si sono organizzazioni regolarmente registrate e che lavorano in sinergia con le istituzioni e le Prefetture. Sul fatto di poter ospitare solo ed esclusivamente immigrati da parte della struttura succitata, afferma poi che la questione è facilmente motivabile con motivi di sicurezza e di pacifica convivenza, ricordando, inoltre, come ciascun individuo che fugge da luoghi di guerra o altre situazioni difficili sia tutelato dal diritto internazionale.

Leggi anche: Pescara: 100 profughi in arrivo hotel riviera sud

Guarda il video del Tg8:

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

2 Commenti su "Pescara: 100 profughi in hotel, monta la protesta"

  1. david celiborti | 30/05/2016 di 20:07 | Rispondi

    Scusate se mi riintroduco, ma ho perso di vista lo scopo per cui ho scritto! Innanzitutto aggiungo che gli elementi nocivi(terroristi ecc!) non vengono solo dall’Africa non in guerra(tunisini, marocchini, algerini, nigeriani, senegalesi ecc…) ma ci sono quelli che vengono dell’est europa(rumeni, bulgari, russi moldavi, albanesi, kossowari ecc per molestare a rubare, ad uccidere senza giusta pena( vedi ragazza rumena colpevole di avere ucciso un’italiana con la punta del suo ombrello: la si è scoperta a farsi i selfie e foto su internet-era stata liberata per buona condotta! Così gli assassini vengono premiati e messi in libertà. Si proteggono i ladri violenti che penetrano nelle case in qualsiasi momento del giorno con eccessivo accanimento, guai a sparare su di loro non esiste più la legittima difesa! Che degrado e non solo in periferia ma anche morale di tutti noi che permettiamo questo, con alla guida dei politici impreparati e ladroni! Tutte le sere sentiamo le solite litanie gli strilli gli insulti; i politici per vincere non usano più presentare i programmi, ma lottano con gli scandali degli altri! Che bella Italia! Adesso si invade la zona marina di Portanuova con l’arrivo di questi pseudo profughi, giusto a rovinare l’economia già traballante dei balneatori per via dell’inquinamento dovuto all’incuria degli amministratori! Questi alloggeranno all’Hotel Holiday, che è proprio al centro della zona balneabile! Avremo un altro tipo di turismo, questa volta gratis per chi arriva! Noi ci accontenteremo di una bagnorola sul balcone Ma chi paga: lo sapete chi paga certamente noi! Sono diminuite le tasse: lo credete davvero c’è la scadenza dell’irpef, irap, imu seconda casa persino chi da la casa a titolo gratuito ad un parente dovrà pagare l’imu ed altro. Grazie Renzi! Un grazie anche ad Alessandrini e Del Vecchio che anzicchè preoccuparsi dei problemi seri (ex lavoratori Attiva, operai di parecchie industrie che sono in procinto a chiudere in Abruzzo: cosa fanno queste delizie del genere umano costruiscono ponti e piste ciclabili per i nullafacenti(un problema già trattato da me!) Grazie di tutto (si fa per dire!) Che Dio ci conservi a lungo questa spregevole genìa di politici per la nostra felicità, nell’al di là! David

  2. david celiborti | 30/05/2016 di 12:31 | Rispondi

    Può essere che non siamo più padroni della nostra Italia! Oggi marocchini, tunisini, senegalesi, moldavi, rumeni(anche se comunitari:insieme agli albanesi- ecc. sono diventati italiani, con le pretese enormi di venire a fare dann, per non parlare dei vecchi e nuovi “zingari”i pardon rom o sinti! Si appropriano delle case,in cui momentaneamente è assente il proprietario! Cose dell’altro mondo! Un partito un governo solidale a questo massacro! Avevamo tanta “bella” delinquenza non avevamo bisogno di quella peggiore ladra ed assassina venuta dall’Africa via mare dalla Libia, dall’Egitto! Meno male(si fa per dire!) che le navi inglesi, francesi, finlandesi, tedesche ecc ci aiutano a portare e scaricare nelle nostre coste questi “poveri” migranti mai a portarli a casa loro! Per loro è diventato un unico scopo di vita: mandano donne in cinta, bambini senza genitori, oppure solo uomini, dobbiamo piangere e sentirci in colpa se i barconi si rovesciano e loro annegano! Mai governo peggiore quello di Renzi (a prescindere dal colore politico!)
    adesso anche Bergoglio che fino a poco tempo fa io stimavo continua ad incitare con Mattarella di non erigere muri! Intanto continuano gli sprechi (quasi 2 milioni di italiani sotto la soglia della povertà!) molti giovani e non sono spinti ad emigrare! E il sig. Renzi ha il coraggio di dire che quest’anno sono arrivati meno profughi rispetto all’anno scorso: se anche fosse perchè non proviamo però a sommarli con quelli arrivati negli anni precedenti? Gli islamici poi(non per razzismo!) sono i peggiori di tutti: sono subdoli, ingannatori violenti: costringono le loro donne a coprirsi, ma impongono anche alle nostre addirittura in Italia e nelle loro terre a coprirsi con un velo il viso! Sono loro che comandano ormai! Guai a contraddirli perchè sono dei vigliacchi-coraggiosi perchè si fanno esplodere! Non sanno comunicare i loro disappunti, sono abituati alla violenza! Anche se loro dicono diversamente il JAD è stato rimarcato da Maometto, la guerra santa contro l’infedele è lo scopo di vita! Riflettete” David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*