Patrimonio arboreo a Silvi: il sindaco Scordella fa il punto della situazione

Dopo il taglio di alcuni alberi in via Pascoli il sindaco Andrea Scordella fa il punto sulla situazione del patrimonio arboreo a Silvi.

Il primo cittadino di Silvi spiega che il taglio di alberi in Via Pascoli ha suscitato, come era prevedibile, polemiche, soprattutto sui social e, pertanto, cittadini ed associazioni hanno chiesto notizie. Andrea Scordella ha colto l’occasione per fare il punto sulla situazione e sull’annoso problema del depauperamento del verde.

Il Sindaco afferma :“Comprendo la preoccupazione dei cittadini e le condivido se si considera la situazione generale che si è creata negli ultimi 10 anni. Va riconosciuto, infatti, che per quanto riguarda in particolare i pini del viale marino e di alcune traverse negli anni non è stata attuata una politica di buona gestione e manutenzione. Così si è verificato che le piante crescevano in maniera non armonica e si interveniva solo con potature approssimative, talora più dannose che utili alla loro buona crescita, che si effettuavano, peraltro, a intervalli di anni.

Oggi ci ritroviamo per questo motivo, oltre che per le periodiche malattie e intemperie, con un numero di alberi decimati non solo a causa della fine naturale della loro vita. Il danno maggiore l’ha subito la statale 16 dove fino agli anni ’70 c’era una lunga fila di pini ai bordi della strada, oggi praticamente scomparsi per decisione dell’ANAS, che allora gestiva la loro manutenzione, ritenendoli pericolosi per il traffico dell’arteria nazionale di grande rilevanza quale era la nazionale quando non c’era ancora l’autostrada. Dire che la situazione attuale sia la migliore possibile sarebbe una grande bugia.

Il nostro Comune non ha mai avuto un qualificato piano del verde uno strumento tecnico che avrebbe consentito la pianificazione degli interventi e un’azione costante per assicurare il mantenimento e l’incremento del patrimonio arboreo, oltre alla dotazione in bilancio di un budget annuale.

L’attuale Amministrazione, pur compressa da mille problemi che richiedono interventi solleciti e impegnativi sotto il profilo finanziario, si è posta, fin dal suo insediamento, l’obiettivo della riqualificazione urbana con particolare riferimento proprio al verde, partendo dall’impegno di sanare e conservare tutto quello che realmente è possibile mantenere e implementare.

Con la dotazione del piano del verde urbano di cui si sta occupando il consigliere incaricato Massimo Santone, si progetterà e si interverrà sul territorio con metodo scientifico e con risorse disponibili certe. Noi siamo attestati su questa posizione e siamo sconcertati dal fatto che ci sia qualcuno che pensa, dice e scrive che noi siamo contro il verde e contro i pini.

Ribadisco che dal mio insediamento a Palazzo di Città quando è stato abbattuto anche un solo albero lo si è fatto esclusivamente dietro indicazione documentata di tecnici o perché rappresentava un serio e imminente pericolo per l’incolumità pubblica. Assicuro i cittadini che per il futuro questa sarà ancora l’unico motivo per l’emissione di ordinanze di abbattimento di alberi a Silvi” .

Sii il primo a commentare su "Patrimonio arboreo a Silvi: il sindaco Scordella fa il punto della situazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*