Palermo chiama Italia, Pescara risponde : studenti abruzzesi protagonisti

Palermo-chiama-ItaliaPalermo-chiama-Italia

Oltre 1.500 gli studenti abruzzesi, molisani e marchigiani  domani  saranno protagonisti dell’evento ‘Palermo chiama Italia…Pescara risponde’.

A partire dalle 9.30 di domani a Pescara, al Palazzetto dello Sport ‘Papa Giovanni Paolo II’, oltre 1.500 studenti  abruzzesi, molisani e marchigiani saranno protagonisti, con tanti ospiti tra cui il conduttore televisivo-ex Iena Pif, dell’evento ‘Palermo chiama Italia…Pescara risponde’. Si tratta di una iniziativa nazionale promossa in contemporanea in 9 città italiane in occasione del XXIV anniversario della strage di Capaci e di via D’Amelio, in cui morirono i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Sarà il momento conclusivo dei diversi percorsi di cultura della legalità realizzati nelle scuole. Da Pescara ci sarà un collegamento in diretta con l’aula bunker dell’Ucciardone, a Palermo, dove si svolse il maxi-processo alla mafia. ‘Palermo chiama Italia…Pescara risponde’ vede coinvolti l’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara, scuola co-organizzatrice dell’evento con il Miur, l’Ufficio Scolastico Regionale (Ente capofila), con l’ispettrice Antonella Mancaniello, affiancata da Rita Vitucci, responsabile dell’Ufficio scolastico di Pescara-Chieti, in collaborazione con la Fondazione ‘Giovanni e Francesca Falcone’, l’Associazione ‘Falcone e Borsellino’ e il Comune di Pescara. Nell’ambito delle celebrazioni viene anche promosso un concorso nazionale. Quest’anno le iniziative si svolgeranno oltre che a Palermo, anche nelle città di Milano, Gattalico, Firenze-Campi Bisenzio, Roma, Napoli, Bari,Barile e, appunto, Pescara. La giornata, organizzata all’interno del Palazzetto dello Sport ‘Papa Giovanni Paolo II’, in via Aldo Moro, prenderà il via alla presenza degli studenti delle Consulte provinciali abruzzesi, e sarà divisa in due parti: il Villaggio della Legalità per gli alunni della scuola primaria, con attività grafico-pittoriche allestito nello spazio esterno del palazzetto con il supporto degli studenti del Liceo Misticoni-Bellisario di Pescara e dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’; lo Spettacolo, con  momenti musicali, teatrali, figurativi, con il contributo delle realtà scolastiche regionali e di artisti nazionali, come il conduttore-giornalista-ex Iena Pif e il tenore Piero Mazzocchetti, che si alterneranno alle testimonianze di vittime e di professionisti impegnati nella quotidiana lotta alla Mafia, prevedendo, tra gli altri, anche la presenza del sindaco Marco Alessandrini, figlio del giudice Emilio Alessandrini, ucciso dalle BR. All’evento, la Polizia di Stato, sarà presente con i reparti Stradale, Postale, Ferroviaria, Scuola, Gruppo Cinofilo e Fanfara, poi i Carabinieri e la Guardia Forestale, oltre ai volontari delle Associazioni Scout e degli artisti della Clown Terapia.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Palermo chiama Italia, Pescara risponde : studenti abruzzesi protagonisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*