Ospedale Vasto: fuga di gas, sospesa la preparazione dei cibi

All’ospedale “San Pio” di Vasto, a causa della fuga di gas da un tubo nelle cucine, è stata sospesa preparazione pasti caldi. La Asl comunica che non c’è stato alcun disagio poichè i pasti arriveranno da Lanciano.

La Asl Lanciano Vasto Chieti, a  causa di una perdita di gas da un tubo che alimenta le cucine dell’ospedale “San Pio” di Vasto, ha sospeso,  a scopo precauzionale, la preparazione dei pasti caldi . In mattinata, infatti, è stato notato un insolito odore che proveniva da un tubo esterno usurato che dal piazzale entra nella struttura e porta il gas a forni e fornelli.

La Direzione medica , si legge in una nota della Asl, “e’ intervenuta chiamando la ditta che si occupa della manutenzione degli impianti aziendali, e i vigili del fuoco che hanno provveduto a chiudere il passaggio di gas nel tubo e a eliminare ogni rischio. Nessun problema per il pranzo: le pietanze calde erano gia’ state confezionate ed erano in fase di distribuzione ai degenti.

Per la cena di stasera e per i pasti dei giorni successivi, fino alla riparazione del guasto, la ditta Dussmann, che gestisce le mense aziendali, provvedera’ a confezionare i pasti caldi nelle cucine dell’Ospedale di Lanciano e a trasportarli con modalita’ adeguate a Vasto.

In base all’appalto, sara’ la stessa Dussmann a eseguire a proprio carico i lavori di adeguamento, manutenzione e messa in sicurezza dell’impianto del gas nelle cucine dell’Ospedale di Vasto. I tempi di ripristino non si prevedono brevissimi, ma il servizio sara’ regolarmente assicurato e gia’ lunedi’ si faranno valutazioni piu’ approfondite”.

Sii il primo a commentare su "Ospedale Vasto: fuga di gas, sospesa la preparazione dei cibi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*