Ospedale Pescara, il 4 giugno “Triage di guerra”

Jpeg

Il 4 giugno all’ospedale di Pescara si terrà una esercitazione di maxi emergenza intraospedaliera che vedrà coinvolte 200 persone.

Sarà un Triage di guerra, l’esercitazione che all’ospedale “Santo Spirito” di Pescara vedrà impegnate 200 persone, tra medici, personale infermieristico e figuranti, nella simulazione di una maxi emergenza intraospedaliera. “E’ la prima volta che in un ospedale abruzzese viene organizzata una iniziativa di questa imponenza e con modalità così innovative” hanno annunciato  il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale 3 Pescara Armando Mancini e il direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pronto Soccorso del ” Santo Spirito” Alberto Albani, recentemente nominato responsabile regionale per le maxi emergenze, che hanno tenuto una conferenza stampa insieme al Direttore Sanitario della Asl Valterio Fortunato. Una maxi emergenza si presenta quando una struttura ospedaliera si trova di fronte situazioni in cui viene a determinarsi uno squilibrio enorme tra il numero delle vittime e le risorse disponibili per i soccorsi. Per le altre informazioni dovremo attendere che l’esercitazione sia stata completata poichè al momento alcuni particolari sono top secret.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Ospedale Pescara, il 4 giugno “Triage di guerra”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*