Ortona: sequestrato un piazzale abusivo su un’area demaniale, denunciato ristoratore

I Carabinieri Forestale di Ortona hanno sequestrato un piazzale, di circa 200 metri quadrati, realizzato abusivamente in località Ripari – Punta Macchiola di Ortona, ed hanno denunciato un ristoratore.

I militari della stazione Carabinieri Forestale di Ortona, coordinati dal comandante, il colonnello Nevio Savini, hanno scoperto che il ristoratore aveva trasformato in parcheggio abusivo, a servizio dei clienti della sua attività turistico-ristorativa, un piazzale è situato a poche decine di metri dalla battigia, in area demaniale comunale e provinciale vincolata ai fini paesaggistici per la fascia di rispetto dal mare e dichiarata di notevole interesse pubblico ai sensi del Decreto Ministeriale del  25.03.1970. L’area risulta, inoltre, tutelata a livello idrogeologico e ricade nel vincolo del Piano di Assetto Idrogeologico, in zona a pericolosità elevata.

Il comandante Savini spiega che “I lavori, illecitamente intrapresi, avevano portato all’eliminazione di arbusti della macchia mediterranea innescando possibili fenomeni di dissesto idrogeologico che posso essere pericolosi per l’incolumità pubblica, tenuto conto che pochi metri a valle dello stesso è ubicata la frequentatissima pista ciclabile recentemente realizzata.

La costa Ortonese risulta caratterizzata da falesie con pareti a picco sul mare che nel tempo sono soggette ad erosione dall’azione del mare e in più punti gli equilibri idrogeologici sono delicati e pertanto le opere prive del controllo e delle autorizzazioni degli Enti preposti possono arrecare  pregiudizio alla stabilità dei versanti”.

Sii il primo a commentare su "Ortona: sequestrato un piazzale abusivo su un’area demaniale, denunciato ristoratore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*