Operaio morto alla Pilkington: In India un orfanotrofio a sua memoria

Operaio morto alla Pilkington: In India un orfanotrofio a sua memoria. La struttura, costruita dall’associazione che porta il nome del giovane operaio Michele Mastrippolito morto nel 2012 in un incidente sul lavoro all’interno della Pilkington di San Salvo.

A distanza di soli quindici mesi dalla posa della prima pietra l’edificio, che può ospitare fino a cinquanta bambini, é stata inaugurata ieri nella cittadina di Hyderabad, in India. Attualamente l’orfanotrofio ospita 25 orfani assistiti dai Fratelli Monfortiani di San Gabriele e potranno studiare ed essere accompagnati fino al loro inserimento nel mondo del lavoro:

“Un particolare ringraziamento – hanno dichiarato i familiari di Michele Mastrippolito – va al fratello Matthew Kuvankal che ha seguito passo passo i lavori per la realizzazione dell’orfanotrofio.”

E’ comunque ancora possibile fare donazioni all’associazione “Amici di Michele Mastrippolito Onlus”, con offerte libere o devolvendo il 5X1000.

Sii il primo a commentare su "Operaio morto alla Pilkington: In India un orfanotrofio a sua memoria"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*