Omicidio Marchi: Martella ” non volevo ucciderla”

tribunale Vastotribunale Vasto

Omicidio Marchi: Martella ” non volevo ucciderla”. Parla l’uomo accusato dell’ uxoricidio avvenuto l’8 marzo a Vasto. Joseph Martella, 57 anni al giudice Caterina Salusti e al procuratore capo del tribunale di Vasto Giampiero Di Florio ha detto di aver avuto una reazione d’impeto ma di non avere intenzione di uccidere la sua compagna Daniela Marchi di 53 anni.

Per la prima volta Martella ha parlato ed ha reso dichiarazioni spontanee dopo essere rimasto in silenzio per mesi. Davanti ai giudici ha ricostruito la tragedia avvenuta la sera dell’8 marzo nell’abitazione in cui viveva insieme alla donna. Dopo cena , secondo quanto ha riferito , Martella ha iniziato a discutere con la compagna sui loro problemi economici che erano da tempo al centro di frequenti litigi. Preso dall’ira  ha afferrato un laccio della spazzatura e lo ha stretto intorno al collo della donna e l’ha soffocata. L’uomo ha chiesto scusa e si dice pentito. L’accusa nei suoi confronti è di omicidio volontario. Il processo è stato aggiornato al 10 novembre.

 

Sii il primo a commentare su "Omicidio Marchi: Martella ” non volevo ucciderla”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*