Omicidio Intermesoli, un anno dopo non c’è il colpevole

Archiviata la posizione dell’unico indagato per l’omicidio di Intermesoli, frazione di Pietracamela (Te). Ad un anno dalla tragedia non si conosce ancora il killer di Renato Bellisari.

Il pensionato di 77 anni la notte tra il 25 e il 26 settembre 2014 fu trovato con il cranio fracassato nella sua abitazione. Un anno dopo l’autore del delitto non ha un nome. Nei giorni scorsi, il gip di Teramo, su richiesta del pm Andrea De Feis, ha archiviato la posizione dell’unico indagato, iscritto per omicidio a dicembre dello scorso anno. Si tratta di un conoscente di Bellisari, del quale all’epoca non fu resa nota l’identità e sul quale non sarebbero emerse prove di un coinvolgimento nel delitto.
Bellisari, che era tornato nel suo paese dopo una vita passata in Canada, secondo quanto stabilito dall’autopsia, fu ucciso da 7 colpi sferrati con violenza con un corpo contundente.

Il servizio del Tg8 sul delitto di Intermesoli:

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Intermesoli, un anno dopo non c’è il colpevole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*