Omicidio Fontanelle: la versione di Davide non convince

Omicidio Fontanelle: la versione di Davide non convince, la ribadirà oggi davanti al Gip nella sua camera in ospedale o farà scena muta?

L’appuntamento é per le 10.00 al Santo Spirito di Pescara dove Davide Troilo, il 32enne che ha accoltellato a morte la sua ex Jennifer Sterlecchini venerdì scorso a Pescara, é ricoverato per le ferite riportate a seguito di una colluttazione o per il presunto tentativo di togliersi la vita dopo essersi reso conto della morte della vittima. Intanto é piantonato giorno e notte in attesa del trasferimento in carcere, ma prima di questo gli interrogatori di garanzia affidati al Gip Antonella Di Carlo che stamane salirà nel reparto per ascoltare Troilo difeso dal suo avvocato Davide Antonioli. C’é l’ipotesi che l’uomo potrebbe avvalersi della facoltà di non rispondere avendo già riferito la sua verità al Pm Silvia Santoro, la sera stessa dopo la tragedia, ma é una verità che fa acqua da tutte le parti. Troilo, in sostanza, dice che a seguito di una discussione con Jennifer per via della restituzione di un tablet che avevano comprato insieme, lei lo avrebbe spinto e lui lo stesso. Dopodichè sarebbe stata la stessa Jennifer ad afferrare un coltello e a colpirsi alla gola. La scena del crimine e la dinamica ricostruita dagli inquirenti racconta tutt’altro: se Troilo non aveva intenti bellicosi perchè lasciare fuori dalla porta di casa la madre di Jennifer e la sua amica? Perchè quelle fratture alla mandibola sul viso di Jennifer? Perchè riaprire la porta lasciandola socchiusa subito dopo la tragedia? E poi quelle superficiali ferite di coltello all’addome, la lama ha affondato solo per qualche impercettibile millimetro, sostengono gli inquirenti, come a voler inscenare un tentativo di suicidio. Tutte domande, queste, alle quali solo Davide Troilo può rispondere, mentre dalle pagine del quotidiano “Il Centro” l’amaro sfogo della sua famiglia, in particolare del fratello Maichol che scrive una lettera drammatica nella quale chiede scusa e perdono alla famiglia della povera Jennifer, chiede che venga fuori la verità e se Davide ha sbagliato chiede  che paghi per le sue colpe.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Fontanelle: la versione di Davide non convince"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*