Oggi l’addio a Nicola Rabuffo

rabuffonicolarabuffonicola

Oggi l’addio a Nicola Rabuffo, il titolare dello stabilimento balneare ” Orsa maggiore” di Pescara.

E’ il giorno dell’ultimo saluto a Nicola Rabuffo, il titolare dello stabilimento balneare ” Orsa maggiore” di Pescara, stroncato da un malore a soli 55 anni , mentre era impegnato in una partita di beach volley. Oggi alle ore 16.30 i funerali nella cattedrale di San Cetteo. Tantissime le persone che si sono strette accanto ai familiari. La moglie Marina e dei due figli .Rabuffo era molto noto in città e stimato dai colleghi e dalle persone che lo hanno conosciuto. Sempre in movimento e pronto alla battuta. Mercoledì  verso le  20 stava giocando insieme agli amici sulla spiaggia per rilassarsi quando si è fermato dicendo di non sentirsi bene perchè gli girava la testa. E’ svenuto e nè il massaggio cardiaco praticato da un amico nè l’intervento dei sanitari del 118 sono riusciti a strapparlo alla morte.C’è chi auspica che possa essere creato un evento che possa portare il suo nome, quello di uno storico balneatore pescarese che amava la vita e il mare tanto da dire, in qualche occasione agli amici , che dopo la morte avrebbe voluto essere sepolto sotto la sabbia del suo stabilimento. Lo scorso mese di novembre all’Aurum l’amministrazione comunale, come ricorda il sindaco Marco Alessandrini , gli aveva consegnato una targa per festeggiare i 50 anni di attività dello storico stabilimento balneare. Era felice ed orgoglioso, sempre pieno di progetti da realizzare e a disposizione di chi era in difficoltà. La famiglia porterà avanti il suo lavoro come egli avrebbe voluto.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Oggi l’addio a Nicola Rabuffo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*