Nigeriana morta a Martinsicuro: procura apre fascicolo

Tribunale-Teramo

Nell’inchiesta riguardante la nigeriana morta a Martinsicuro la Procura della Repubblica di Teramo ha aperto un  fascicolo contro ignoti.

Il pm Irene Scordamaglia della Procura di Teramo ha aperto un fascicolo per morte in conseguenza di altro reato, attualmente contro ignoti, per far luce sul caso della nigeriana di 24 anni morta. Il cadavere della donna è stato trovato ieri pomeriggio nella piscina della country house ‘Il vecchio frantoio’ a Martinsicuro . Un atto dovuto in vista dell’autopsia sul corpo della donna, che dovrebbe essere effettuata domani e che dovrà chiarire le cause della morte. La Procura vuole infatti fugare ogni dubbio, capire se la giovane sia morta per un malore o se, magari, sia annegata perche’ non sapeva nuotare. Risposte che potranno arrivare solo dall’autopsia, primo punto fermo per valutare eventuali responsabilità da parte di altre persone nella tragedia. Secondo quanto sarebbe stato accertato dai carabinieri della locale stazione, la giovane potrebbe essere entrata nell’agriturismo in compagnia di un cliente. E qui, dopo aver trascorso del tempo in piscina, sarebbe annegata. A nulla è servito il tentativo di salvarla da parte del personale del 118, immediatamente accorso sul posto.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Nigeriana morta a Martinsicuro: procura apre fascicolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*