Neve in Abruzzo: non si scia ma “fioccano” le prenotazioni

Neve in Abruzzo: non si scia ma “fioccano” le prenotazioni, in attesa dell’apertura degli impianti sciistici, strutture ricettive comunque prese d’assalto.

E’ questo il dato positivo di questa apertura di stagione sulle montagne abruzzesi dove le temperatura é si rigida, ma non abbastanza per favorire abbondanti nevicate. Impianti chiusi un pò dappertutto, tranne al campo scuola dell’Aremogna dove si é riusciti ad allestire, in qualche modo, un tappeto bianco per gli irriducibili. Nonostante tutto, però, fioccano le prenotazioni nei vari Hotel e strutture ricettive per questo lungo week end dell’Immacolata, visto che é ancora possibile fare lunghe passeggiate con le tradizionali ciaspole, in particolare sulla Majelletta dove gli operatori si dicono abbastanza soddisfatti, malgrado non si possa sciare ancora. Escursioni anche in alta quota all’Aremogna dove, per questa ragione, é stata aperta la cabinovia, mentre le due cabinovie nuove saranno inaugurate più in la’.Impianti chiusi ma discrete presenze anche a Ovindoli, un pò meno sul versante teramano del Gran Sasso dove é ancora viva la paura del terremoto.

Sii il primo a commentare su "Neve in Abruzzo: non si scia ma “fioccano” le prenotazioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*