Neve in Abruzzo: le cifre dell’emergenza

sulmona1111

Neve in Abruzzo: le cifre dell’emergenza in termini d’interventi per ripristinare la viabilità nei territori più colpiti e non solo .

Dati che saranno riversati sul tavolo in un prossimo vertice con la Protezione Civile anche per avere un quadro più dettagliato sui danni complessivi che questa ondata di gelo ha provocato alla Regione. Danni ancora tutti da quantificare, ad esempio, per il comparto dell’agricoltura, così come emerso stamane in una riunione tecnica su altri temi, quelli legati alle procedure per l’erogazione dei fondi dal Piano di Sviluppo Rurale. Altra emergenza quella legata alla mancata fornitura di energia elettrica e all’erogazione idrica. per quanto riguarda la luce quasi seimila le utenze isolate, soprattutto nell’alto chietino, qui grazie all’utilizzo di generatori esterni la situazione si é andata normalizzando. Ancora qualche problema per quel che riguarda l’emergenza idrica a causa di contatori e tubature ghiacciate. Sul fronte della viabilità l’ultimo dato riguarda alcune strade provinciali, anche qui, tutte concentrate nelle aree interne della Provincia di Chieti, in particolare tra Palmoli e Carunchio, Torrebruna e Schiavi d’Abruzzo e tra Torrebruna e Carunchio, va via via migliorando la percorribilità dei tratti più colpiti dell’Alto Sangro. Complessivamente sono stati 33 i Coc attivati, 19 in Provincia di Pescara; 7 in quella di Chieti, 3 a Teramo e 4 a l’Aquila:

“Devo ringraziare i sindaci, soprattutto dei piccoli comuni – ha tenuto a precisare il Presidente della Regione Luciano D’Alfonso – che si sono attivati tempestivamente, così come le Province che nonostante la mancanza di risorse hanno provveduto ad affrontare l’emergenza, resta da migliorare l’approccio alle problematiche relative alla viabilità, li dove, specie nell’Alto Sangro, si sono create delle criticità importanti. Faremo il punto della situazione al tavolo della Protezione Civile e lo farò personalmente con il Capo della Protezione Civile Curcio.”

Il servizio del Tg8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Neve in Abruzzo: le cifre dell’emergenza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*