Naiadi a Pescara: le società ringraziano la Regione

Naiadi a Pescara: le società ringraziano la Regione ed anche la Fin Abruzzo per aver fatto finalmente chiarezza sull’uso degli spazi acqua.

Nei giorni scorsi una prima importante riunione, nei prossimi in programma un’altra riunione sempre presso la sede della Regione alla presenza del segretario particolare del presidente D’Alfonso Enzo Del Vecchio, nel non semplice ruolo di arbitro, e con la rappresentanza autorevole di Cristiano Carpente, presidente della Fin Abruzzo. Tema centrale, in attesa che vengano risolti altri e più delicati problemi come i fondi da erogare per i lavori di manutenzione straordinaria, la distribuzione degli spazi acqua di cui tutte le società sportive hanno diritto e che in passato non sono stati concessi secondo i canoni:

“Non abbiamo chiesto altro che l’applicazione fedele della convenzione tra la Regione, proprietaria dell’impianto, e la Progetto Sport – precisa Riccardo Fustinoni il presidente del Club Acquatico che per storia e numero iscritti, 270 dei 300 tesserati si allenano alle Naiadi, meriterebbe una certa considerazione – in passato gli spazi acqua venivano concessi con maggiori agevolazioni alle società degli amici degli amici, ora grazie all’intervento deciso dello stesso D’Alfonso e su precisa richiesta di Cristiano Carpente, il presidente Fin al quale abbiamo delegato le nostre istanze, qualcosa di realmente positivo comincia a farsi vedere. Speriamo in un prossimo futuro di risolvere anche la questione delle tariffe a nostro avviso ancora troppo alte.”

Sii il primo a commentare su "Naiadi a Pescara: le società ringraziano la Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*