Movida rumorosa a Pescara: in arrivo nuova ordinanza

Bicchieri vuoti fotografati questa notte 10 aprile 2010 a Trastevere a Roma. Scende in campo da questo weekend, per tutti i fine settimana fino alla fine dell'estate, la task-force della Polizia municipale, in azione nei luoghi della movida romana. Delle 70 pattuglie che presidiano di notte la capitale, circa 50 con 150 agenti controllano i luoghi più frequentati dai giovani il fine settimana. In tutto sono impiegati 210 uomini. Lampeggianti accesi e presenza costante degli agenti fanno da deterrente per le strade popolate dai ragazzi che entrano ed escono dai locali o si fermano a chiacchierare sorseggiando una birra sui marciapiedi. Il via alla task-force è cominciato con il sopralluogo del comandante del corpo dei vigili urbani, Angelo Giuliani, del delegato del sindaco alla Sicurezza, Giorgio Ciardi e del delegato al Centro storico, Dino Gasperini. ANSA / CLAUDIO PERI / CRI

Movida rumorosa a Pescara: in arrivo una  nuova ordinanza dopo le segnalazioni, anche da parte della minoranza, di schiamazzi fino a tarda notte nella zona di Via Piave e Via Cesare Battisti.

In particolare su Via Piave dove non si mormora, giusto per fare un richiamo alla storia, ma si schiamazza, evidentemente, dopo la fine dell’estate ed il ritorno della movida nelle aree interne della città:

“L’ordinanza é scaduta, i locali in quella zona sono aumentati – ci spiega Marcello Antonelli capogruppo di Forza Italia – ed i residenti si ritrovano nuovamente alle prese con una situazione sempre più insostenibile e con l’Amministrazione comunale totalmente assente ed incapace di affrontare questa situazione. Chiediamo che si proceda ad emanare nel più breve tempo possibile ad una nuova ordinanza, con la speranza che il sindaco si decida di applicare la legge.”

Sul tema interviene l’assessore comunale Giacomo Cuzzi che assicura:

“Stiamo già svolgendo degli incontri con gli esercenti della zona e a giorni produrremo una nuova ordinanza che sarà anche arricchita dalle disposizioni del recente Decreto Minniti, faccio presente, però, che nella zona non siamo assenti, personale della Polizia Municipale mantiene sempre un costante presidio.”

 

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

1 Commento su "Movida rumorosa a Pescara: in arrivo nuova ordinanza"

  1. david celiborti | 25/09/2017 di 18:17 | Rispondi

    Ma è proprio necessario l’incontro serale-mattutino (chiamato con nome spagnolo movida), ci si può divertire anche fino ad un orario possibile, anzicchè uscire da casa alle ore 23,00( è comunque d’obbligo)! Invece l’orario giusto non è neppure quello del vecchio ed indimenticato carosello, bisogna qui aspettare altre due ore e…. e poi tutti fuori!
    E’ chiaro che un sano ritorno alle ore 01,00 di mattino non basta! Bisogna a più riprese riscaldare la serata con alcol, droga e rocken and roll e poi ricominciare rock and roll, droga ed alcol!
    Dopo un sano frastuono festoso, fino alle ore 05 di mattina, ritornare a casa dopo avere espletatato i …vari bisognini. cacca, pipì e vomito! Buon divertimento e buon olezzo residenti e commercianti: è sempre notte bianca e………nera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*