Morte Lorenzo Panichi: il giudice dispone una superperizia

Lorenzo Panichi, 14 anni, morì ad aprile 2015 nell’ospedale di Giulianova (Teramo), dove era stato portato in condizioni disperate dopo essere stato dimesso dal presidio ospedaliero di Sant’Omero (Teramo).

Una morte per la quale sono a processo due medici dell’ospedale Val Vibrata, che devono rispondere di omicidio colposo. Oggi il giudice Flavio Conciatori, al termine della seconda udienza, nella quale sono stati ascoltati diversi testi, ha disposto una super perizia. L’incarico sarà affidato nella prossima udienza fissata per il 12 giugno, quando il giudice nominerà propri periti per fare chiarezza sulle cause del decesso del 14enne. Ai due medici finiti a processo, il medico di pronto soccorso che visitò il ragazzino e la radiologa che si occupò del referto, la Procura contesta di non aver eseguito un corretto monitoraggio e un’adeguata valutazione del quadro clinico presentato dal quattordicenne al quale fu diagnosticata una polmonite, mentre era in corso una dissezione aortica. La famiglia, che si è costituita parte civile, è rappresentata dagli avvocati Paolo Foresta, Aldo Ambrogi e Piero Davide Sarti.

Sii il primo a commentare su "Morte Lorenzo Panichi: il giudice dispone una superperizia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*