Morte Iannucci a S.Vito: s’indaga sulle sue ultime ore di vita

In giornata l’esito dell’autopsia sul corpo di Riccardo Iannucci, il professore di 40 anni trovato senza vita ai piedi del Belvedere di S.Vito Marina nei giorni scorsi.

Da una prima ricognizione sembra che la causa della morte di Iannucci sia dovuta ad un’edema polmonare, un’apparente causa naturale, dunque, che non convince però gli inquirenti soprattutto in relazione ad alcune anomalie. Intanto come ci è arrivato Iannucci sul luogo dove è stato trovato ? perchè era seminudo? Il sospetto è che qualcuno lo abbia adagiato in quel punto, visto che non ci sono nemmeno segni di caduta dalla balaustra. Per questo è importante, ancor prima di conoscere l’esito dell’autopsia affidata dal Pm di Lanciano Serena Rossi al medico legale Marco Piattelli,  ricostruire le ultime ore di vita del professore di Lanciano. I carabinieri di San Vito Marina avrebbero già acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza di un’attività di Pompe Funebri che puntano proprio sul luogo del ritrovamento, mentre pare ci siano testimonianze da parte di persone che avrebbero visto Riccardo Iannucci la sera prima in un bar insieme ad altri. Individuare queste figure potrebbe risultare fondamentale al fine di chiarire una vicenda ancora circondata da troppi lati oscuri.

Sii il primo a commentare su "Morte Iannucci a S.Vito: s’indaga sulle sue ultime ore di vita"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*