Montesilvano: padre e figlio spacciatori arrestati grazie a YouPol

Padre e figlio albanesi di 54 e 25 anni arrestati dagli uomini della sezione antidroga della Mobile di Pescara con l’accusa di spaccio grazie a “YouPol”.

L’applicazione introdotta lo scorso aprile, per tutti i dispositivi smartphone ed android, che consente anche in forma anonima di segnalare alle Forze dell’Ordine di segnalare situazioni prevalentemente legate al bullismo, ma anche alla droga, é risultata fondamentale per individuare ed arrestare due cittadini albanesi di 54 e 25 anni, padre e figlio, per i quali era giunta una segnalazione su una presunta attività di spaccio all’interno della loro abitazione a Montesilvano. Dopo un lungo servizio di appostamento da parte degli agenti della sezione antidroga della Squadra Mobile di Pescara ed il fermo di un tossicodipendente di 22 anni di Pescara, trovato in possesso di 3 grammi di cocaina, è stata fatta irruzione nell’appartamento dove sono stati trovati altri 35 grammi di cocaina, già suddivisa in involucri, e diversi contanti. I due sono stati rinchiusi in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: padre e figlio spacciatori arrestati grazie a YouPol"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*