Montereale, inaugurata la nuova scuola antisismica

A Montereale inaugurazione ,questa mattina , della nuova scuola antisismica alla presenza del vice presidente del Csm Giovanni Legnini.

L’inno nazionale cantato dai bambini della nuova scuola antisismica di Montereale, le vocine accompagnate dal flauto sotto gli sguardi sorridenti dei genitori, degli insegnanti, del sindaco Massimiliano Giorgi, del vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini e di tanti rappresentanti delle istituzioni. La festa è stata dedicata tutta a loro, alle decine di bambini delle elementari e delle medie che da oggi siederanno fra i banchi di una delle strutture scolastiche più sicure d’Abruzzo, e forse anche del Centro Italia, che ospiterà per qualche tempo anche la scuola materna del Comune, danneggiata irrimediabilmente dal terremoto del 2016 e ora da abbattere e da ricostruire. Questa mattina l’inaugurazione della scuola, intitolata ai giudici Falcone e Borsellino, uccisi dalla mafia in due stragi maledette, di cui proprio quest’anno ricorre il 25esimo anniversario. “Una scuola che deve ispirare e trasmettere i valori della democrazia e la cultura dell’antimafia”, ha commentato il sindaco Giorgi. Per Legnini la scuola di Montereale è la dimostrazione delle buone pratiche della ricostruzione aquilana, e simbolo del rispetto delle regole. La scuola sarà anche un presidio di Protezione civile e sede del Coc, il Centro operativo comunale in caso di emergenze e calamità, importante per tutto il territorio

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.