Minaccia convivente, teramano allontanato da casa

carabinieri volantecarabinieri volante

Ha minacciato ed aggredito  la convivente; un uomo teramano è stato allontanato da casa dai carabinieri.

Un teramano è stato allontanato da casa perchè è accusato di aver minacciato due volte, in pochi giorni, la convivente, stringendole le mani attorno al collo e insultandola. Gli atteggiamenti violenti sono costati ad un teramano di 33 anni un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare. che è stato disposto dal pm di turno, il sostituto procuratore della Repubblica di Teramo Stefano Giovagnoni. Il provvedimento , in cui viene contestato il reato di minaccia aggravata, è stato notificato all’uomo dai carabinieri della locale stazione. A chiamare i militari, ieri sera, era stata la ragazza, la quale ha riferito che il trentatreenne sarebbe rientrato a casa ubriaco e in preda ai fumi dell’alcool e le avrebbe stretto le mani intorno al collo urlandole “ti tolgo di mezzo, ti faccio fuori”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Minaccia convivente, teramano allontanato da casa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*