Maxi-furto di stufe a Controguerra.

carabiniericarabinieri-notte

Maxi-furto di stufe a Controguerra. Bottino di diverse migliaia di euro.

Maxi-furto di stufe a Controguerra. Secondo gli investigatori potrebbe trattarsi di una banda di professionisti quella che la scorsa notte ha compiuto un furto all’interno dell’Italiana Camini,che si trova nelle zona industriale di Controguerra, lungo la bonifica del Tronto. I ladri hanno aperto i cancelli dell’azienda ed hanno caricato su un camion con dei muletti in uso alla stessa azienda un centinaio di stufe. Poi si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. Il furto ,sul quale indagano i carabinieri della stazione di Corropoli e della compagnia di Alba Adriatica,  è stato scoperto soltanto questa mattina all’apertura dell’azienda che vende stufe che sta quantificando il valore esatto della merce rubata e il danno arrecato dai malviventi.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Maxi-furto di stufe a Controguerra."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*